Home / Archivi / ARTICOLI / News associative / Sangalli: "la ripresa è fragile, ampliare il bonus e tagliare le tasse"

Sangalli: "la ripresa è fragile, ampliare il bonus e tagliare le tasse"


Il presidente di Confcommercio invita il Governo a estendere il bonus da 80 euro "a tutti i lavoratori, compresi quelli autonomi", mentre la la "priorità assoluta resta la riduzione delle tasse". Terziarizzazione dell'economia: "la strada per rilanciare la crescita è la valorizzazione dei servizi di mercato, con un occhio di riguardo al terziario".

La ripresa "è ancora troppo fragile": per ridare slancio all'economia bisogna puntare sulla crescita estendendo "il bonus da 80 euro a tutti i lavoratori, compresi quelli autonomi" e puntare su quella che è "la priorità assoluta: la riduzione delle tasse". A indicare la strada al governo Renzi è il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, a margine della presentazione del Rapporto sui consumi. Secondo Sangalli, "le imprese italiane, soprattutto quelle che vivono di mercato interno, stanno attraversando una fase delicata:  la pressione fiscale è a livelli record, i redditi sono ai livelli di 30 anni fa, le banche poco coraggiose nell'erogazione del credito e la complessità della burocrazia non aiuta". In questo quadro "un ulteriore freno alla ripresa dei consumi viene dall'aumento delle spese obbligate che hanno raggiunto il 41% del totale delle spese delle famiglie: un record assoluto". "Con una ripresa ancora troppo fragile, incerta e contraddittoria, la parola d' ordine del governo - ha aggiunto Sangalli - deve essere la crescita per scongiurare definitivamente una manovra correttiva e per dare una mano tangibile alle famiglie e alle imprese". Commentando poi il progresso della terziarizzazione dell'economia che emerge dal Rapporto, il presidente di Confcommercio ha sottolineato che "la strada per rilanciare la crescita è la valorizzazione dei servizi di mercato, con un occhio di riguardo al terziario".

Condividi